Bavaglini colorati per stimolare il senso cromatico del tuo bambino

I bavaglini sono un accessorio indispensabile per le neomamme: all’ora della pappa e durante la giornata per proteggerlo dai rigurgiti, sono un prezioso aiuto per non sporcare i vestiti. Oltre che a scopo di protezione dallo sporco, però, i bavaglini colorati sono un modo per stimolare il senso visivo e cromatico del neonato, aiutandolo a sviluppare positivamente i suoi sensi. Durante tutto il primo anno di età, infatti, la vista del bambino gradualmente si modifica: il neonato impara a mettere a fuoco le strisce e i contorni, fissa lo sguardo sulle tonalità più forti e più contrastanti, impara a distinguere le tonalità in base alla luce. Specialmente intorno al terzo mese, i colori sgargianti attireranno il bambino molto più di nuance tenui o pastello, per cui si consiglia di metterlo a contatto con tonalità forti e con forti contrasti.
Anche il momento della poppata o dell’omogeneizzato può diventare istruttivo e divertente: utilizzando una bavaglia colorata, senza troppi disegni complessi ma prediligendo forme semplici e linee geometriche, il bambino rimarrà letteralmente incantato dalla novità dei colori e dei disegni. Importante anche la varietà, per cui è utile una piccola scorta di bavaglini colorati diversi tra di loro, in modo che ogni volta l’ora della pappa rappresenti un momento di scoperta per il vostro bambino.
I bavaglini possono essere realizzati in classico tessuto, come il cotone, oppure in silicone naturale; in entrambi i casi l’importante è la comodità e, naturalmente, fare spazio al gioco e alla creatività. Il cotone assorbente generalmente è più tollerato dal bambino perché è meno rigido del silicone e, anche al tatto, la sensazione di morbido aiuta a familiarizzare con questo oggetto un po’ nuovo. Mentre però il cotone non è impermeabile, il silicone ovvia a questo problema, impedendo che un liquido versato bagni i vestiti del neonato; inoltre quasi tutti i bavaglini in silicone presentano una tasca raccogli-briciole per evitare la caduta del cibo sul pavimento e possono essere lavati con un po’ di sapone neutro e acqua calda.
Esistono anche bavaglini in silicone rivestiti in cotone solo sulla parte anteriore, in modo da essere impermeabili nella parte interna. Con i colori è possibile sbizzarrirsi, a seconda ovviamente dell’età del bambino: se più grandicello, amerà bavaglini con decori complessi, animali, forme e personaggi, mentre i più piccolini preferiscono le forme semplici e i colori sgargianti.
Qualunque sia la scelta, l’importante è trasformare un momento che può essere “difficile” da gestire, come quello della pappa, in un’occasione di scoperta, gioco e divertimento.

lucia mascolo